Alla scoperta di colori, profumi e sapori della collina romagnola che guarda il mare

Da EUR 20

Il Podere Baratta si trova a pochi km dal suggestivo borgo medievale di Bertinoro. I terreni e il giardino si affacciano come una terrazza naturale sul mare Adriatico offrendo un ampio panorama della Romagna. L’azienda agricola a conduzione biologica, è gestita dalla famiglia Satta che con passione e cura produce vini di qualità e olio d’oliva biologico. L’attività proposta prevede visita dell’azienda con passeggiata in frutteto-giardino alla scoperta della biodiversità delle piante, e visita del vigneto con illustrazione delle tecniche di allevamento; visita al vicino cipresso di Francesca da Polenta, resa famosa da Dante nel V Canto dell’ Inferno, il celebre “Canto di Paolo e Francesca”; visita della cantina con spiegazione dei processi di lavorazione e degustazione di 5 vini abbinati a prodotti tipici locali. Sarà possibile rilassarsi in guardino ammirando il panorama o anche in vigneto.

Da EUR 20

Prenota

Quando:

   tutti i giorni
   dalle ore 10 alle ore 19


Punto di ritrovo:

  Podere Baratta, via Collinello 1075 - 47032 Bertinoro (FC)


Durata:

   1 ora e 30 minuti


Lingua:

   Italiano e inglese


Incluso nel prezzo:

    - tour con personale qualificato
    - degustazione di 5 vini
    - assaggio di prodotti tipici


Info Utili:

    - gli orari variano in base alla stagione
    - In periodo estivo si consiglia la visita esterna nel tardo pomeriggio
    - si consiglia di indossare scarpe comode e un cappello per le giornate più calde
    - per chi desidera rillassarsi sul prato, può portare una coperta

In evidenza

Programma:

  • Visita con passeggiata in frutteto e vigneto
  • Visita al cipresso di Francesca da Polenta, protagonista del V Canto dell’Inferno di Dante
  • Visita della cantina con spiegazione dei processi produttivi dei vini
  • Degustazione di 5 vini in abbinamento a prodotti tipici locali

Attenzione! La partecipazione a questa attività, a partire dal 6.8.2021, sarà consentita esclusivamente ai detentori di Green Pass in corso di validità per attestare uno dei seguenti casi:

  • certificato comprovante lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 
  • certificato comprovante l'avvenuta somministrazione della prima dose di vaccino
  • certificato comprovante lo stato di avvenuta guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2
  • effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus SARSCoV-2

Qualora non in possesso di Green Pass sarà necessario dimostrare il possesso dei requisiti esibendo il certificato vaccinale rilasciato al termine del ciclo vaccinale o il referto negativo di test antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti.

Non è richiesto il possesso di Green Pass per i minori di 12 anni.

Per maggiori info si consiglia di consultare il sito https://www.dgc.gov.it/web/